Un filo conduttore ci lega all' A.V.A.S. Associazione Valdostana Archivi Sonori (10/03/2012)

L'Associazione Valdostana Archivi Sonori (A.V.A.S.), fondata nel 1980, ha come scopo quello di raccogliere tutto ciò che costituisce la memoria storica della Valle d'Aosta attraverso testimonianze sonore, visive, nonché oggetti e documenti. Situata alla Maison de Mosse à Runaz, nel comune di Avise, lungo la statale 26 che conduce al Monte Bianco, l'Associazione presenta, tra le tante attività, l'esposizione permanente (dal 2007) "Au fil des ondes..." - 150 anni di telecomunicazioni nella Valle d'Aosta. Tra gli innumerevoli oggetti presenti, che raccontano un pezzo di storia delle telecomunicazioni, dai segnali di fuoco al cellulare, troviamo anche qualche vecchio apparato trasmittente radio tv, utilizzato dalla Rai nella Valle e, soprattutto, un capolavoro unico al mondo: "Il Suonatore di Flauto" (Joueur de Flûte). Realizzato nel 1840 dal valdostano Innocenzo Manzetti, geometra di professione e inventore per passione, il "Suonatore di Flauto" è un vero e proprio robot ed è considerato come il primo motore pneumatico al mondo. Un oggetto sicuramente da vedere. Tra i pionieri del telefono la figura di Manzetti risulta, da documenti storici ritrovati, il primo a usare il principio d'induzione per trasmettere la voce umana per mezzo dell'elettricità (1865), prima di Meucci e di Bell (vedi ricerca del prof. Franco Soresini). Per informazioni, visite e orari www.avasvalledaoste.it oppure info@avasvalledaoste.it. Al Presidente Albino Impérial, amico e collaboratore della nostra associazione, i nostri complimenti e il nostro più grande ringraziamento.